Lega degli eletti: cristiani rivoluzionari

“Engels”: La Lega degli Eletti, una forma di Comunismo rivoluzionario ante litteram

Nel clima acceso che prepara la Riforma, troviamo Thomas Müntzer (Stolberg, 1489 – Mühlhausen, 27 maggio 1525), pastore protestante che fu tra i capi della deutsche Bauernkrieg (guerra dei contadini) e una delle figure di spicco del cosiddetto “cristianesimo rivoluzionario”.

Curiosità: Müntzer, molti anni prima di Lutero, abolisce la messa in latino a favore di quella nella lingua autoctona.

Nei primi anni Venti del XVI secolo Müntzer fonda ad Allstedt la Lega degli Eletti, definita da Engels come una anticipazione del comunismo; (Müntzer invece era un profeta della rivoluzione), i cui membri giurano di essere pronti a prendere le armi per creare il regno dei giusti. Non solo lo giurano, avendo aderito alla Lega degli eletti anche il Consiglio Municipale della città, questa ha anche una avanguardia armata. Per gli Eletti per colpa degli empi, che incarnano i vizi, gli esseri umani non si amano come fratelli. Tra gli ispiratori di Müntzer possiamo trovare Gioacchino da Fiore e Johannes Tauler. Engels individua un’analogia tra la rivoluzione del 1525 e quella del 1848-49:

“Il parallelo tra la rivoluzione tedesca del 1525 e quella del 1848- ’49 era troppo evidente perché, allora, io lo respingessi. Ma, accanto all’uniformità nello svolgimento degli avvenimenti, per cui nei due casi si ha sempre che l’esercito del sovrano reprime una dopo l’altra diverse sollevazioni locali, accanto all’analogia, spesso così spinta da provocare le risa, del comportamento della borghesia cittadina nelle due occasioni, emerge anche, chiara ed evidente, una differenza. Chi trasse profitto dalla rivoluzione del 1525? I principi. Chi trasse profitto dalla rivoluzione del 1848? I grandi principi, l’Austria e la Prussia. Dietro ai piccoli principi del 1525 stavano i piccoli borghesi che li tenevano legati a s. con il pagamento delle imposte, dietro ai grandi principi del 1850, dietro all’Austria e alla Prussia, stanno i grossi borghesi moderni che li sottomettono ben presto al loro giogo con il debito pubblico. E dietro ai grossi borghesi stanno i proletari”. (In La guerra dei contadini in Germania).

Curiosità: una “Lega degli Eletti” è presente in un noto videogioco, Mass Effect, in cui è un servizio di Intelligence dei Salarian, esseri anfibi a sangue caldo.

Si vuole che il grido di battaglia di Müntzer fosse: “Omnia sunt communia” “Tutte le cose sono comuni”. Il percorso rivoluzionario del religioso tedesco venne interrotto nella battaglia di Frankenhausen, terminata con una sanguinosa sconfitta. Catturato, Müntzer venne a lungo torturato e poi decapitato insieme ad altri capi della Bauernkrieg.

 

Potrebbe interessarti:Tritemio e la Confraternita Celta

 

      Gioia – Salute – Prosperità

 

 

 

 

Photo by Viktor Dukov on Unsplash

Ami i simboli? seguimi e sostieni le mie ricerche su Lexicon Symbolorum

Scrivi un commento