Il pianeta dei saggi. Enciclopedia mondiale dei filosofi e delle filosofie

Il pianeta dei saggi letto tra un caffè ed una sigaretta per ben iniziare la giornata

 

Non recensione mattutina a: Jul e Charles Pépin, Il pianeta dei saggi Enciclopedia mondiale dei filosofi e delle filosofie, Edizioni Clichy, Firenze 2013

 

Di prima mattina, mentre sorseggio il caffè, sfogliare e poi leggere un volumetto che è una via di mezzo tra un fumetto e il riassunto ironico del Bignami non è un brutto modo per iniziare la giornata, anzi. Il pianeta dei saggi è un libro composto da poco più di un centinaio di pagine e racconta la storia e le idee di una cinquantina di filosofi. Ad ognuno sono dedicate delle strisce ed una “nano” scheda. Le strisce sono simpatiche e le schede seppur minimaliste, sono scritte con competenza ed ironia. Se insegnassi, per le vacanze, consegnerei Il pianeta dei saggi ai miei studenti. È un volume che si può regalare a quanti sono digiuni di filosofia.

È importante far conoscere la filosofia, far scoprire che probabilmente è meno noiosa di quello che si pensa e soprattutto è fondamentale per civilizzare una nazione che è involuta sin quasi alla barbarie non solo da un punto di vista culturale.

Se vogliamo trovare un difetto, ha troppi filosofi o presunti tali made in Francia. Ma si sa i cugini sono fatti così, ed anche questa è una lezione che noi italiani esterofili dovremmo apprendere. Il problema della esterofilia e della barbarie culturale lo affronteremo un’altra volta non vorrei farti andare il caffè di traverso. Al posto delle citazioni, allego un paio di foto prese dal libro, perdona – se potrai – la scarsa qualità delle stesse.

P.S. Se ti interessa la filosofia puoi leggere anche: Nicola Zippel, C’era una volta la filosofia…, Carocci Editore, Roma 2018. Qui la non recensione.

Buona lettura

Gioia – Salute – Prosperità

 

 

Copertina presa dal sito dell’editore

 

 

Scrivi un commento