Quasi una canzone dark metal dal cuore tenero – Vietata ad un pubblico sensibile e non adulto –

 

Chiara luce del mattino, il fumo di troppe sigarette le permette appena filtrare nella coltre di nebbia, artificiale come tette al silicone, chiara luce del mattino.

È sempre notte nei meandri del cuore, della coscienza stordita da millenni di sovrastrutture e politicamente corretto, eppure è necessario trovarsi alle porte dell’inferno.

Venghino signori Venghino

 

…lo spettacolo inizia e non lasciate fuori nessuno del condominio, c’è da morire dal ridere e ballare!

Non può più aiutarti la Chiara luce del Mattino, sei alle porte dell’inferno a te decidere se entrare e guardarti in faccia o scappare

..quei ragazzi che urlano e battono le mani non hanno mica capito le allegorie e i simboli, non sanno la differenza tra l’amore e la notte, la chiara luce del mattino difficilmente potrà rischiarare i loro cuori, che l’inno a satana a lucifero, così come lo cantano, spesso non è che una cantilena all’oscuro signore del caos e il Diavolo, altro non è che un povero diavolo come diceva Pessoa. Su angeli, diavoli e chi più ne ha ne metta si potrebbero raccontare storie da far venire i brividi ai signorotti della morte

Chiara luce del mattino non può penetrare se le finestre sono chiuse e ed i demoni danzano festosi. E alla luce di una candela può bastare uno sguardo

A candle casting a faint glow

You and I see eye to eye

Can you hear the thunder?

How can you hear the thunder that’s breaking?

Now there is nothing between us

From now our merge is eternal

Bisogna fare più attenzione ad uno sguardo che ad accettare caramelle dagli sconosciuti, uno sguardo può rubare un’anima, incatenarla alla roccia chef u di Prometeo, ma di lui è rimasto uno sbiadito ricordo nella nostra era è Epimeteo a farla da padrone, e molti, troppi sono i suoi seguaci. Ma le catene non possono tenere tutti incatenate, lo può più uno sguardo, un’emozione la paura è la catena più grande:

Even with these chains, you can’t stop me.

Even with these chains, you can’t stop me

Even with these chains, you can’t stop me

Even in these chains, you won’t break me

Even in these chains, you won’t stop me

Even in these chains, you won’t break me

Even in these chains, you won’t take me

Even in these chains, you won’t haunt me

[…]

Pig, pig!Would you let me in?

Pig, pig! I’m already under your skin

‘Cause I’m the big bad wolf,

now let the games begin

‘Cause I’m the big bad wolf,

now let the games begin

‘Cause I’m the big bad wolf,

now let the games begin

è un gioco un gioco serissimo e i maiali devono fare attenzione se ricordano 1984…

… meglio non andare incontro all’immagine dello specchio

… se non si hanno gli strumenti, la volontà ed il coraggio di un viaggio nel peggiore degli inferi è meglio restare sulla soglia della conoscenza di sé stessi…

Bibliotecarie intente a sbirciare siti di scarpe on-line con tacchi troppo altri e fantasie troppo audaci per la loro educazione di scolarette di paese, di un paese che nega i sogni e i cui abitanti hanno rinunciato ad essere liberi, ah le bibliotecarie annoiate che sognano di essere montate su tacchi troppo alti come le cattive ragazze che non sono:

One night
You won’t forget the rest of your life
So come on over to the wild side
Buckle up and baby hold on tight

Miss me, miss me
Now you want to kiss me

Se tutto è un gioco, niente è un gioco. Scavare e sudare sangue dalle mani e dai piedi scalzi che camminano impervi sentieri, è facile dire V.I.T.R.I.O.L. esperire la putrefazione per arrivare al bianco e giungere al rosso è opera di folli deliranti:

In questo inferno Chiara luce del mattino non puoi entrare a te al massimo bisogna tornare ma ognuno ha il suo inferno, ognuno cammina con schiere di demoni che anche a Jung facevano paura di notte:

No, non entrate! In divieto più sincero per l’inganno più grande, come pesci muti e stupidi non potete che abboccare, è la curiosità che uccide più di un serial killer nelle notti d’agosto dove il caldo è soffocante e l’umidità vi fa affogare.

There’s a tiger in the room
and a baby in the closet
Pour another drink mom
I don’t even want it
Then I turn around and think I see
someone that looks like you

Come può assomigliare alla Chiara luce dell’alba qualcuno in un buco nero? Come può essere così forte il desiderio d’amore da creare una cattiva storia d’amore?

Chiara Luce del Mattino a te affido il cuore mentre scendo all’inferno:

With my heart, in your hands.
Closing your grip!
With my heart, in your hands
Closing your grip.

I’m so afraid that you’ll leave me cold!
With my heart, in your hands.

È normale aver paura, ma senza cuore all’inferno non può capitare nulla di male…

Non abbiate paura di vedere il peggiore dei mostri di notte, lo incontrate al mattino guardandovi allo specchio e soprattutto lasciatevi baciare dalla Chiara Luce del Mattino.

Gioia – Salute – Prosperità

Leone-firma-piccola

 

 

immagine di #micheleleone