Storia improbabile tra Leth (malfido e canaglia) e Alètheia

Potevo scorgere il Pritaneo mentre avanzavo sfiancando la mia cavalcatura, il Fuoco che ardeva illuminando le notti senza stelle si stava spegnendo… … adorato da uomini e dei, principio di sacralità e purificazione veniva soffocato dalla cecità, dalle letee bevute. Leth e Alètheia amanti dannati, costretti a rincorrersi: una storia che per essere narrata avrebbe bisogno di Mnemosine come guida… una storia di sangue e amore. In questa storia non c’è Mnemosine, non ci sono amanti e neanche una bevanda composta con l’acqua del Lete e maledetto me, sono costretto a ricordare, inutile urlare: Und flehte doch, mir zu verzeihen. Non basta non avere il bianco mantello, fatto a brandelli di sangue e amore, i poeti o fanno sognare o vengono derisi ed allora un’ode ci potrà salvare?

Già le lingue, faccio un gran pasticcio, non so parlare, non so ascoltare, non so comunicare Babele Babele Babele nella mia testa nelle mie vene Ma questa non è una canzone da cantare in un concerto mentre sei sballato e non è neanche la storiella che racconterai ai tuoi nipoti: quella di uno stronzo innamorato di te e di come gliel’hai fatta pagare. Sono stanco non ho più voglia di guerre e neanche di guardar le stelle, senza birra senza sigarette senza te…. M’avvolga oscuro sudario che alla fine il sole sorge, domani non sorgerà per me. Lasciami nella terra con i vermi a rifarmi una vita e una nuova partita.

Un poker tra pipistrelli, vermi e mostri. Cinque carte un poker di 2 di picche ed una donna.

Oh dio! Qualcuno ha barato ed io non ho più cilindri da estrarre dai conigli. Per il diavolo, qualcosa l’ho sbagliato, ma è: Babele Babele Babele nella mia testa nelle mie vene quando tutto sembra perduto eccolo scivolare sul tavolo: Laugh! and the world laughs with you è folle ma se lo dice il Matto allora ci si può innamorare di un mostro

Ehi bellezza tu hai il ritmo nelle vene, sei sicura di quel che dici? Balla con me che noi non abbiamo domani. Dammi l’amore che non mi hai dato, dammi la (mia/tua/nostra) verginità perduta. Lasciami Sognare Ballare Morire nei tuoi occhi. Ogni volta che sono morto un tuo bacio mi ha resuscitato, portami alla luce. Di sangue e amore come nelle favole, come nei film Horror, come quello stramaledetto scrittore inglese:

Già anche lui li ha fatti finire male… ma era solo il tempo sbagliato? Juliet the dice was loaded from the start And I bet and you exploded in my heart And I forget I forget the movie song When you gonna realise it was just that the time was wrong… Juliet? Perché se è come un film non può finire con un finale già visto. Mentre dormi male, forse sogni le mie angherie, sfoglio sonetti da non leggerti, perché odi la poesia, e fumo sigarette, l’unica luce in questa notte senza stelle. Sono così dolce che tra un po’ avrò il diabete Provo a chiamarti, ma SCUSA non basta:

Non sei una da canzoni facili, già ma che musica ascolti? Babele Babele Babele nella mia testa nelle mie vene Basta con le sdolcinatezze che qui è tutto in fiamme!

Anche le rovine sono in fiamme. Non abbiamo alimentato il giusto fuoco e ci siamo bruciati come bambini imprudenti. Non sono servite le tute d’amianto per risparmiare cicatrici. Basta con la dolcezza, di sangue e amore ha bisogno di rumore, ha bisogno di vita e il mascalzone deve essere punito:

i Pirati sono i gitani del mare e non è vero che son cattivi, non tutti almeno. Vivendo una vita sbagliata si può sbagliare, ma tu non credere alle scritte sui muri: “IL SEGRETO È CHE OGNI VOLTA FARÀ SEMPRE MENO MALE, FINO AL PUNTO IN CUI NON SENTIRAI PIÙ NULLA”. Lascia questi aforismi a quelli che di sangue e amore non ne hanno nelle vene, perché, piccola mia, ogni volta potrebbe fare sempre più male (fidati: lo so) perché quella stupida scritta sul muro è fatta da chi si anestetizza al dolore, ma anche al piacere… Babele Babele Babele nella mia testa nelle mie vene Arriva il giorno, non per me. Faccio della mia ombra un ombrello e come Mary Poppins volo via

Ciao Bellissima

Gioia – Salute – Prosperità

Leone-firma-piccola

 

 

immagini presa dalla rete